Gusto e design al MUŻA Museum

Uno dei più importanti musei di Malta: un’esperienza tra sapori, design e arte per firmare eventi originali.

Il nuovo  MUŻA  è uno di quei luoghi ‘fuori dal comune’ e che lasciano il segno. Si trova in un contesto molto suggestivo, la loggia interna del museo che porta lo stesso nome. Il MUŻA, acronimo di Muzew tal-Arti, ovvero il Museo Nazionale d’Arte,  è situato nell’Auberge d’Italie di Merchant Street, edificio storico che nel XVI secolo ospitò i Cavalieri dell’Ordine di San Giovanni. La scelta della location non è stata casuale: infatti si tratta dello stesso luogo dove, nel 1924, venne fondato il primo museo di Malta.
Il MUŻA può forse essere considerato, tra i tanti progetti architettonici e culturali finanziati, uno di quelli  più ambiziosi e importanti creato in occasione della nomina di Valletta Capitale Europea della Cultura nel 2018. Questo Museo Nazionale d’Arte è infatti concepito come una vera e propria rivoluzione rispetto al classico concept museale e nel suo nome e significato: la parola maltese “musa” significa proprio muse, creature famose per essere fonte di ispirazione, bellezza e creatività.

All’interno del  MUŻA è presente un ristorante la cui proposta culinaria è un’esperienza complementare che il visitatore può vivere prima o dopo i percorsi culturali che offre il museo. Una tappa alla caffetteria o al ristorante – che rimane aperto anche oltre l’orario di chiusura del museo, sono una tappa da non perdere durante una visita alla città.

Il design concept del MUŻA è caratterizzato da gusto contemporaneo e eleganza discreta. Si sviluppa in tre diverse aree:  

Bar-Caffetteria
Si trova proprio all’interno di quella che una volta era la cucina di Auberge. Uno spazio caratteristico dove continuano a sopravvivere gli elementi originali della storica cucina, incluso il  pavimento in pietra, il focolare e altri simboli dell’architettura che si combinano tra loro interpretando un modern stile décor. L’originale installazione al suo interno comincia dal retro del bar e arriva al soffitto e rapisce immediatamente lo sguardo dell’ospite. Bellissimo il grande arco semi aperto, dal quale entra  luce naturale che si irradia nella stanza e si gode di una vista spettacolare al cielo. Di giorno o di notte. Sull’imponente muro situato alla sinistra della stanza domina una mappa minimalista delle strade di Valletta. Un tocco d’arte per guidare l’ospite a scoprire il lato estetico della capitale.

The Donato Room
Questo spazio è adiacente alla caffetteria e, durante il periodo dell’Ordine di St. John, qui  vivevano i funzionari di rango inferiore, incaricati di tenere in ordine la cucina e i servizi. Successivamente, quando  l’Auberge d’Italie divenne il Museo di Valletta, Donato Room ospitò i custodi. Oggi invece questa stanza, che ha quindi visto molte storie, è stata trasformata nella sala da pranzo principale. Il suo interior è lussuoso e ricercato con toni di blu, mentre i colori rosso e verde vengono illuminati dai riflessi splendenti dei candelabri in metallo che proiettano un delicato motivo floreale all’interno.

Courtyard
Questo è lo spazio aperto ideale per rilassarsi e sperimentare il tessuto storico dell’edificio stesso.  Al centro di questo cortile,  si erge un arco prominente, con un pozzo. Questo è sicuramente il luogo adatto per eventi open air, e godere ogni momento del meraviglioso clima mediterraneo di Malta.

Le proposte in menù rappresentano un’autentica esperienza del gusto e sono preparati con ingredienti freschi e di stagione. Ampia scelta tra i piatti tradizionali maltesi come il coniglio o piatti più creativi . Il team offre un servizio attento e gentile. La musica è quasi sempre parte integrante dell’esperienza.

MUŻA Restaurant – Capacità  

  • Donato Room –  28 persone circa
  • Courtyard – 120 persone sedute (tutto il cortile interno)
  • Heritage Malta – 80 persone sedute (metà cortile)
  • Corridor – 60 persone sedute
  • Camerone Hall – 80/100 persone sedute

About MUŻA-  Museo Nazionale d’Arte

L’obiettivo del team dei sui  curatori è stato quello di sovvertire la classica forma verticale dei contenuti museistici, creando invece un rapporto diretto e condiviso con la comunità. Il museo vuole essere un luogo “democratico”, da vivere e visitare più volte, ricco di iniziative e stimoli rivolti al pubblico. Il percorso ideato non segue un filo cronologico, ma narrativo. Raccontare delle storie attraverso le opere d’arte, le immagini, i suoni e tutto ciò che dà vita all’arte.
Una parte della struttura ospita la collezione permanente, mentre un’altra area è dedicata alle mostre temporanee di arte moderna e contemporanea.

Il museo, basandosi sui valori di identità, internazionalità e ispirazione, è stato concepito per interpretare lo spirito dell’isola, e si sviluppa intorno a quattro temi principali: “Malta e la Cultura Europea”, “Malta e i Grandi Imperi”, “Malta e i suoi artisti” e “Malta, la Sicilia e il Mediterraneo”. Indubbiamente un progetto di ampio respiro che conferma la vocazione culturale di Malta e costituisce uno dei numerosi motivi che fanno dell’arcipelago una meta ambita per gli amanti della cultura e non solo.

Accedi per visualizzare questo contenuto
Devi essere un agente certificato per visualizzare questo contenuto